La normativa

Il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri con cui è stata disposta la nomina del Commissario straordinario dà attuazione al Decreto-Legge 23 dicembre 2013, n. 145 ed in particolare a quanto disposto dai commi 11 e seguenti dell'articolo 4, rubricato "Misure volte a favorire la realizzazione delle bonifiche dei siti  di  interesse nazionale  e  misure  particolari  per  l'area  di  crisi complessa del porto di Trieste", che prevede che il Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia assuma l'incarico commissariale con i poteri e le finalità ivi indicate.

 

L'accordo di programma stipulato il 21 novembre 2014 trova invece il proprio fondamento normativo nell'articolo 252 - bis del d.lgs. 153/2006 (Codice dell'Ambiente), disposizione che riguarda il risanamento ambientale dei siti di interesse nazionale e ne prevede la contemporanea attività di reindustrializzazione.